La Sharing Economy popolare a Milano comincia dall’ARCI

Gli incontri con gli associati ARCI sono iniziati dallo storico circolo di via Bellezza, uno dei più caratteristici e conosciuti. Per capirne la dimensione storica si tratta di quello con la grande palestra dove Alain Delon ventenne tirava sul ring nel film di Visconti “Rocco e i suoi fratelli”.

Ma non si tratta di incontri di pugilato, anche perché la palestra oggi serve solo per riunioni e feste tra amici, ma di occasioni che sotto il significativo motto “Questa casa Non è un Albergo” vengono tenute due volte a settimana per avvicinare i classici frequentatori del circolo all’ opportunità della Sharing Economy e dei portali internazionali di prenotazione come AIRBNB. Il pomeriggio i pensionati sono la maggioranza ma durante il giorno e la sera si aggiungono molti giovani e famiglie della zona che vengono per pranzo, cena o l\’aperitivo in cortile.

Queste occasioni sono sicuramente originali, curiose e stimolanti, perché gli interlocutori sono spesso agli antipodi dell’Host tecnologico ed iperconnesso che ci rappresentiamo come player tipico di questo mercato, e molti di loro certamente sono più avvezzi allo scopone che allo smartphone, ma la necessità e l’opportunità sono una molla straordinaria, e l’interesse non manca.

Elio è stato il primo a proporsi perché concretamente interessato a questa opportunità. Vedovo con un bell’appartamento, già deluso però lo scorso anno dall’esperienza con  studenti che avevano affittato per tutta la stagione le sue stanze senza poi riuscire a saldare il dovuto. Si era trovato allora in conflitto tra sentimento e necessità, ripromettendosi di non  ricascare più in esperienze simili. E’ entusiasta oggi di potersi rimettere in gioco senza la responsabilità dell’incassare il denaro, cosa che lo preoccupava di più. Confessa di avere davvero poco o nulla esperienza con Internet e la posta elettronica, e di usare il telefonino solo per… telefonare. Per fortuna tra i tanti giovani uno dei consiglieri del Circolo, studente alla vicina università Bocconi, si offre di gestire per lui le comunicazioni in cambio dell\’aperitivo, l\’affare fra i due è subito fatto!

La sciura Maria si chiede invece se può ospitare solo signore di una certa età, perché teme di essere in imbarazzo con  ospiti di sesso maschile, ma poi lei stessa ne sorride tra le battute degli altri avventori del Circolo. La maggiore parte delle domande è però tecnica o fiscale:

Mi riducono la pensione?
Devo pagarci le tasse?
Chi incassa i soldi?
Non mi fanno la multa?
Io sono in affitto, lo posso fare comunque?
Se devo uscire gli lascio le chiavi?

Ma la più importante…

Quanto ci guadagno?

Ecco, su questo argomento si concentra l’interesse ed ognuno fa i suoi conti anche con le dita delle mani: uno, due, tre, cinque… insomma una camera in zona si può affittare da € 25 a € 35 a notte con una media inferiore a € 140 per la settimana intera. Non sono tanti ma sono abbastanza soldini per un pensionato o per una famiglia che fatica a fare i conti con spesa e bollette. La media di occupazione più pessimistica si può considerare al 50% che significa avere circa 15 giorni occupati al mese che fanno… € 375,00!

Levando le tasse pagate con la cedolare secca del 21% restano sempre € 300 che per molti rappresentano la differenza tra serenità e preoccupazione. Prossimo incontro all’Arci di via Oglio, un’altra storica piazza milanese dove tra un tango ed una briscola la Sharing Economy gioca forse la sua partita più importante: quella della gente comune!

Gli incontri sono organizzati da Hospres, l’Associazione Host dell’Ospitalità Residenziale Italiana.

2 Responses to La Sharing Economy popolare a Milano comincia dall’ARCI

  1. Lorella says:

    Mia madre ha un appartamento in zona Barona, a nord, due camere da letto, soggiorno e cucina abitabile. Adesso ci abita da sola e quindi potrebbe sempre affittare almeno una camera da letto e se capitasse l’occasione anche tutto l’appartamento, nel qual caso la posso ospitare io per qualche giorno, ovviamente se si parla di periodi limitati. Posso mandarla da voi? non è giovanissima ma la posta elettronica e Facebook li sa usare e poi la posso sempre aiutare io.

    Rispondi
    • Maurizio says:

      Bhè proprio in zona Barona organizziamo nelle prossime settimane due incontri nei circoli ARCI tra Certosa e Sempione. Ti mando un avviso via Facebook in modo che ci veniate tutte e due così da coordinarci e vedere come partire.

      Rispondi

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Cookie Policy - That's Milan!